lunedì 15/11/2010

Carissimi traders,
eccoci al consueto appuntamento settimanale.
Intanto grazie a tutti perchè siete sempre più numerosi e grazie a coloro che ci riempiono di complimenti.
Preciso solo che non ci teniamo ad essere a tutti i costi i migliori, ma vogliamo essere a tutti i costi i più onesti.
In ogni caso devo dire che i miei ragazzi stanno facendo proprio un bel lavoro!
Ma passiamo all'analisi dei mercati.
Come saranno andati i mercati?
E l'eur/usd?
E l'orange indicator?
 
La settimana è stata caratterizzata da altissima tensione per l'attesa del G20 che si è tenuto alla fine della stessa.
Sul fronte degli indici di borsa europa ed america si sono mosse direi in controtendenza.
L'S&P500 si è portato sotto quota 1200 ed ha chiuso una settimana di trend al ribasso, mentre il dax che ha lateralizzato per i primi giorni, ha subito uno scossone ribassista l'ultima sessione, con un apertura in marcato gap down, ma si è ripreso prontamente rimangiandosi tutta la discesa.
Sul fornte dei cambi continua la discesa dell'eru/usd che si è spinto fino a quota 1.3570 e chiude la settimana a 1.3692 lasciando un positivo di circa 260 pips alla posizione comandata ed aperta dal nostro orange indicator.
Gbp/Usd sembra opporre resistenza alla discesa e si attesta praticamente sullo stesso livello di chiusura della settimana scorsa a 1.6125.
Aud/Usd invece si allinea al trend short cominciato dall'euro e chiude la settimana a 0.9859 (- 320 pips dal massimo storico).
Yen/Usd prende una direzione solo i giorni a metà della settimana e per il resto lateralizza chiudendo con +127 pips rispetto alla chiusura di settimana scorsa.
L'oro ci da ragione e comincia ad abbozzare una prima discesa che ancora non vuole dire trend short, ma che denota come in questo momento la forza al rialzo viene meno. Si porta in chiusura a quota 1368.
Ma cosa aspettarsi per la prossima settimana?
Le borse potrebbero riacquistare vigore e forza per rimanere ancorati ai massimi e magari per ritocarli.
Questo anche in funzione di ciò che verrà comunicato dalla riunione del G20.
L'oro potebbe continuare la discesa, ma crediamo troverà difficoltoso rompere quota 1347 che probabilmente causerà una breve lateralizzazione della quotazione.
Se tale livello sarà rotto potrebbero aprirsi le porte per un buon ribasso che vedrebbe la conferma con la successiva rottura di 1314.
 
Eur/usd
Il posizionamento dei capitali su questo cross rimane sbilanciato sulle vendite.
Per questo l'orange indicator continua ad indicare un trend di medio periodo short.
Ricordiamo che nel fine settimana con il G20 potrebbero essere mischiate le carte e ciò condizionerebbe l'andamento dei primi giorni di settimana prossima.
A nostro avviso, analizzando solo i prezzi,  eur/usd ha rotto una soglia importante che dovrebbe dare definitivamente il via ad una situazione di ribasso marcato.
Se le notizie daranno impulsi long crediamo che il cross non dovrebbe superare il livello di 1.3920 o comunque potrebbe trovare una notevole resistenza.
Come sempre prima di prendere posizioni intraday aspettiamo di vedere come si comporterà il mercato.
La rottura al ribasso del prezzo 1.3573 darebbe un nuovo spunto short. In caso contrario potrebbe verificarsi un andamento laterale per tutta la settimana.
 
Gbp/Usd
La sterlina è rimasta più vicina ai suoi massimi rispetto ad euro e dollaro australiano.
In questo momento gbp/usd ha abbassato la volatilità giornaliera portandosi a range giornalieri ridotti.
In questo momento di debolezza e forse di scarso interesse rispetto a questo cross non si vedono per la settimana prossima grosse variazioni sul tema.
Importante sarebbe l'avvicinamento del livello 1.5837 che se addirittura rotto dovrebbe dare il via ad un trend short anche per questo cross.
Attenzione quindi ai prezzi ed al comportamento attorno questo livello.
 
Aud/Usd
La settimana è stata tutta al ribasso e gli indicatori che già evidenziavano notevoli divergenze confermano l'inizio di un periodo ribassista.
In chiusura venerdì aud/usd si è portato a ridosso di un livello importantissimo, 0.98464.
Se dovesse essere rotto al ribasso con il successivo target a 0.9651non ci sarebbero più dubbi sulla visione ribassista di medio/lungo periodo.
 
Jpy/Usd
Nuovi rialzi per il cross che sembra non volere a questo punto ritoccare i minimi storici avvicinati nell'ultimo periodo.
In questo momento però non sembra poter avere ancora grossa forza rialzista almeno per i primi giorni della prossima settimana.
Anche in questo caso gli indicatori erano in divergenza e mostravano una situazione di ipervenduto.
Il ritracciamneto c'è stato.
L'analisi dei prezzi in corsa ci dovrebbero dare indicazioni chiare su cosa ci dovremo aspettare.
Per il momento la probabilità maggiore è per una lateralizzazione lungo tutta la settimana a venire.
 
 
Da settimana prossima creeremo degli appuntamenti fissi sulla chat del nostro sito, www.thefiveorangepips.com .
Troverete i miei ragazzi collegati ed in quell'occasione sarà possibile fare domande di tutti i tipi alle quali si cercherà di dare una risposta.
Per il momento non mi resta che salutare e rinnovare i miei complimenti al team per il lavoro svolto.
Buona settimana!
 
Mr.Forex
 

Scrivi commento

Commenti: 0

entra subito nel VAULT!

APRILO!!

Hanno parlato di noi