Lunedì 29/11/2010

Un caro saluto ed un ben ritrovati a tutti coloro che seguono i nostri commenti e le nostre analisi di mercato.
 
Ormai nulla più si può dire sul nostro orange indicator che ha convinto anche i più scettici.
 
Dal segnale di partenza del trend short siamo ormai a +1010 pips di profit e penso che tale performance si possa incrementare ulteriormente.
 
Per tutti coloro che seguono l'orange inicator comunico che abbiamo deciso di spostare lo stop loss a 1.3790 assicurandoci così 200 pips di guadagno certo.
 
La settimana appena trascorsa ha confermato quanto detto nella news letter precedente salvo il ritardo della discesa dell'oro.
 
I listini americano e tedesco come avevamo anticipato non avevano più lo spazio per salire e dinfatti lunedì e martedì hanno corretto i prezzi al ribasso ed anno poi chiuso la settimana in recupero.
 
L'oro come anticipato ha deciso di farci aspettare ancora e si è mosso in laterale tra i due livelli segnalati settimana scorsa.
 
Le valute europee hanno continuato il loro deprezzamento senza sosta per tutta la settimana con eur/usd che guida prepotentemente il treno short.
 
Usd/yen è salito senza particolari strattoni,  ma costantemente, poco per volta ha raggiunto quota 84.087.
 
I temi per la prossima settimana sono significativi e provocheranno secondo noi qualche scossone su tutti i fornti:
- le notizie sullo stato di salute delle economie europee
- la situazione tra le due coree
- i dati sull'economia USA
- il non farm payrolls
 
Eur/usd
Il cross si è mosso decisamente al ribasso senza mostrare cenni di cedimento del trend short ormai in corso da settiamane.
Anzi devo dire che negli ultimi giorni ha riacquistato una forza che credevo venisse meno.
La prossima settimana la vedo un pò incerta, potremmo assistere anche ad un ritracciamento, sebbene siano stati rotti tutti i livelli più importanti.
Per il momento l'unico livello ancora non avvicinato è la soglia psicologica dell'1.3089 epoi di 1.3000.
Come al solito il mio consiglio è di osservare il comportamento del prezzo.
La probabilità maggiore è di un ritracciamento long confermato solo dalla rottura 1.3420 e dalla successiva rottura del massimo della candela settimanale appena chiusa: 1.3785.
 
Gbp/Usd
Molto strana la situazione della sterlina che potrebbe farci conoscere giornate in controtendenza rispetto alle valute alle quali solitamente è correlata.
A nostro avviso la forza short di questo cross è notevolmente inferiore rispetto all'eur/usd.
Attenzione allora al prezzo.
La rottura di 1.6084 darebbe un buon impulso long.
Lo spazio per scendere ancora c'è, ma la forza viene meno.
 
Aud/usd
E' il cross che in questo momento convince di più rispetto ad una continuazione del trend short.
Lo spartiacque tra una continuazione del ribasso o un possibile ritracciamento lo fa il livello 0,9830.
La rottura al rialzo di tale livello potrebbe voler dire ritracciamento long imminente.
Ma la rottura dei minimi segnati la settimana appena conclusa darebbero nuova linfa a futuri prossimi di ribasso.
Stiamo a guardare.
 
Usd/Yen
Lo yen potrebbe ritracciare short da inizio settimana per poi ritornare a salire in seguito.
Importante per la continuazione del trend long è la rottura del prezzo 85.94.
Il ritracciamento short avrebbe conferma con l'avvicinamento ed il successivo superamento al ribasso del prezzo 82.77.
 
Un caro saluto a tutti e a risentirci la prossima settimana.
 
Mr. Forex
 

Scrivi commento

Commenti: 0

entra subito nel VAULT!

APRILO!!

Hanno parlato di noi