Cercare la sintonia con il mercato: non serve vedere, puoi intuire le cose prima che accadano!


Forse ti ho già detto e se non è così te lo dico ora che sono uno sportivo.

 

Ho cominciato a fare sport all'età di 4 anni e a 6 anni affrontavo la mia prima gara.

 

Ho fatto agonismo per tantissimi anni della mia vita raggiungendo ottimi traguardi e ricevendo grandi insegnamenti.

 

Affidarsi ad un coach con il quale condividere degli obiettivi per raggiungere i quali occorre fare una programmazione.

 

Fare sacrifci, impegnare il tempo, dedicarsi anima e corpo, affrontare ostacoli e dominare la mente per superare la fatica.

 

Tutto questo con l'unico fine di arrivare al traguardo dando il massimo.

 

Continuo ancora oggi a praticare sport solo per il piacere di farlo.

 

Sono uscito a fare una corsetta e poichè nevicava, ho pensato di infilarmi in un sentiero in mezzo ai boschi dove il paesaggio diventa straordinario.

 

Il rumore dei passi attutito dal materasso bianco in formazione, una luce tanto intensa quanto piacevole e i fiocchi che urtando la pelle del viso ti fanno continue e delicate carezze.

 

Il mio passo deciso e non curante di ostacoli non visibili in quanto nascosti dalla neve fresca caduta durante la notte e accumulata uniformemente sul terreno.

 

Eppure senza paura appoggio passo dopo passo il mio peso al suolo e mi accorgo che la mia mente è più attenta del solito, pronta a reagire per obbligare il mio corpo ad adeguarsi ad ogni minimo imprevisto.

 

Sono in sintonia con la natura, un unione perfetta del mio essere con l'ambiente che mi circonda.

 

Il rischio controllato ed accettato si riduce al minimo ed io proseguo per completare il mio lavoro.

 

Ecco che le evidenti analogie con il trading vengono a galla.

 

Osservare un grafico, ascoltarlo, significa immergersi nelle sue parole, perdersi tra le barre di prezzo per poter prevedere i movimenti futuri, per riuscire a controllare e superare ogni ostacolo imprevisto.

 

Cercare e trovare l'armonia con il mercato, dominare le emozioni cercando di viverle, ma in modo distaccato.

 

Tutto questo è raggiungibile attraverso un lungo lavoro psicologico, ma devi sapere che occorre farlo ed ora puoi metterti all'opera, perchè il risultato di tutto questo è diventare un trader.

 

Se vuoi intraprendere questa attività devi valorizzare alcune caratteristiche.

 

Avevamo già incominciato a parlarne (clicca qui per leggere il post precedente) ora si continua nel percorso.

 

Io sono

Mr.Forex

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Francesco (lunedì, 01 aprile 2013 17:12)

    Ciao Mr.Forex,
    è da un pò che non ti scrivo perchè sempre più impegnato nel mio studio sull'eur/usd. In reatà c'è anche un altro motivo che mi rende distaccato dal sito ed è quello che ci sono poche certezze. Vabbene la psicologia ma ancora più importante è la "praticità". Nel vostro mix orange e gli altri due indicatore si parla tanto ma alla fine quello che conta è: devo vendere o comprare? Questo è quello che dico ai miei amici che mi consigliano, "devi" comprare e "devi" vendere assumendomene tutta la responsabilità. Nel vostro mix non c'è certezza. Quello che importa sono i dollari e gli euro aldilà della psicologia, di questo ne sono convinto. Colgo l'occasione di augurare a te e Daniele gli auguri di una buona Pasqua.

entra subito nel VAULT!

APRILO!!

Hanno parlato di noi