E chi prevedeva la ripresa dei minimi?

Il fine della settimana scorsa è stato caratterizzato dalle mille previsioni ribassiste su eur-usd.

Le elezioni in Grecia dal risultato scontato, i minimi storici tutti rotti e la velocità con la quale la quotazione si era portata sui minimi a 1,1110 hanno influenzato le analisi dei grafici.

In effetti il minimo è stato rotto e ritoccato a 1,1095, ma subito dopo e con grande forza il prezzo si è riportato sopra il minimo precedente e ha cominciato la scalata verso quota 1,1420.

Ecco il grafico:


Lunedì ho letto nuovamente analisi che ti suggerivano di shortare il cross con obiettivi ribassisti che facevano venire l'acquolina in bocca.

Non voglio dire che il prezzo non tornerà a scendere, ma come al solito è il timing che occorre prevedere con assoluta previsione.

Ieri le decisioni in tarda serata comunicate dal FOMC hanno provocato il ritorno del prezzo a 1,1270, ma oggi eur-usd, tutto il giorno in saliscendi, si è riportato sopra 1,1300.

Nel post di ieri ti avevo detto che il sentiment, l'analisi tecnica, gli indicatori, sono poca cosa rispetto alla campagna mediatica che è stata fatta in questi ultimi tempi.

Posso dirti però che qualche cosa sta avvenendo sul cambio!

Già domani sera in sala trading si potrebbero avanzare delle ipotesi e prendere così delle decisioni di trade.

Su quali basi?

Sempre e solo con l'ausilio degli aggiornamenti dell'orangeindicator, strumento indispensabile per andare oltre le barre di prezzo.

A domani, se avrai la fortuna di essere dei nostri!

A presto!

Io sono

Mr.Forex


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Mah (venerdì, 30 gennaio 2015 14:06)

    Ormai non ha piu neppure molto senso commentarvi...

  • #2

    Mr. Forex (venerdì, 30 gennaio 2015 18:40)

    Vedi Mah, Ezio Greggio o altri nomi inventati, non bisogna essere talenti dell'informatica per arrivare a sapere che tutti i commenti provengono da una fonte sola. Ma non c'è problema! Noi siamo qui comunque. Non abbiamo paura delle critiche! Dal momento in cui sai quello che fai e come lo fai non devi temere nulla. Chi è distruttivo si autoesclude da questo blog, dal gruppo che abbiamo formato, dal team che lavora giorno dopo giorno senza risparmiarsi mai. Chi pensa di non sbagliare mai è solo un illuso! L'errore è dietro l'angolo, ma non è un dramma come spesso si vuole fare credere. L'errore invece è crescita personale! Ciaooooo e a presto.

entra subito nel VAULT!

APRILO!!

Hanno parlato di noi